Agosto 2004

Martedì 31 Agosto Ore:17.00 umore:ottimo
Listening to: dream theater “scenes from a memory”

Quest’anno sarà senz’altro ricordato come l’anno dei viaggi.
Parigi, la città in cui ho lasciato il cuore, mi manca come se non dovessi più rivederla.
E Londra, la città che ho rivisto con gli occhi da bimba curiosa, è troppo lontana.
La mia estate è iniziata con l’annuale trasferta a Roma, ospite di Ilaria, nuove serate per noi quest’anno, nuovi luoghi e persone e situazioni da vivere.
Entrambe con cose da dimenticare e da lasciare alle spalle, unite dalla voglia di star bene con noi.
Sono state serate di musica, di birra e cocktail, di piedi nudi a ballare, di volti nuovi e stelle cadenti.
E come ogni anno ho avuto la possibilità di vedere le mie donnine del forum, e la tristezza per qualche persona che non è potuta venire è stata colmata dalla meraviglia di ritrovarmi intorno a persone fantastiche.
Una settimana volata via troppo in fretta e mi ritrovo a casa mia per pochi giorni.
Scappo a Genova stavolta.
Era un anno che non vedevo Aki.. ci eravamo salutati un’estate fa, con due esperienze alle spalle che ci avevano plasmato differentemente, e non era semplice parlare con la stessa spontaneità e naturalezza che invece sono arrivate limpide nei due giorni che ho passato con lui.
E dopo il ferragosto più alternativo della mia vita ho preparato le valige e preso quell’aereo che mi ha portato dalla mia amica speciale, esaurita in quel di “sa coma”, ridente località sulla costa est di Maiorca.
L’isola mi ha accolto con un calore innaturale, calda ma non afosa, piena di contrasti, il mare blu e le campagne brulle fatte di campi e fichi d’india.
Un mare che fa dimenticare l’adriatico sporco, paesini di vita locale.. e i maiorchini sono strani, ci avverte Fra, non ti degnano di uno sguardo.
Noi ne abbiamo conosciuti tre sulla spiaggia.
Maiorca è solo un sogno che è finito, la pelle sta già perdendo il calore accumulato troppo in fretta.
Il sole non più così caldo.
Ancora non è finita, ma mi manca già, quest’estate…

“feriscimi, feriscimi ancora. e concentrati ti prego non vorrei che fosse l’ultima volta”

Lunedì 16 Agosto Ore:23.50 umore:buono
Listening to: ska-p

Tra 24 ore camminerò su una spiaggia spagnola e i miei unici pensieri per una settimana saranno rivolti all’abbronzante e al pareo. Alleno il mio spagnolo con frasi fatte, todo bien querida? mon amour, vamos a bailar.
I miei giorni a roma sono stati altamente formativi, divertenti, come ogni anno magici e dovrei dedicare sicuramente più righe a narrare e salutare chi di dovere.
Lo farò al mio ritorno.
E’ una promessa.
E la fuga a roma è stata seguita da una fuga a genova, da una persona che non rivedevo da troppo tempo, e ho anche avuto la possibilità di vedere facci a faccia una giovane donna che conosco solo virtualmente da un pò.
Questo blog è trascurato, malandato, poco aggiornato. Ho una sottospecie di nuova versione pronta, salvata nella cartellina blog sul desktop.. tornerò abbronzata e con tanta voglia di ricoltivarmi un pò questo angolino di mondo… buon estate.. ci si rivede tra una settimana..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...